Il ritorno dell’ora legale, curiosità ed effetti sulle persone

Il cambio dell’ora può influire sul nostro benessere psicofisico,
ma come affrontare il ritorno dell’ora legale?
Ora legale - HEpointofview1
Come da prassi, la lancetta che segna le ore è spostata in avanti di un’ora tra la notte di sabato 29 e domenica 30 (nello specifico alle 2.00!), e questo rischierà di mettere a dura prova i ritmi del nostro orologio biologico che si troverà nella situazione di doversi sforzare di adattarsi alle nuove abitudini che il cambiamento di orario impone solitamente nei giorni successivi. Le conseguenze per l’uomo possono essere diverse: dall’alterazione del ciclo del sonno ai rischi per il nostro cuore, inoltre è stato provato che l’ora legale influisce anche sull’umore, soprattutto nel caso in cui si soffra già di ansia e depressione.
benjamin-franklin-62846_960_720
Ma da dove nasce questa tradizione annuale?  – Per gran parte della sua storia, l’essere umano non ha fatto altro che seguire il ritmo del sole. Con la nascita e il successivo sviluppo della società industriale, ma soprattutto la diffusione dell’orologio, le attività giornaliere hanno smesso di seguire il ciclo mutevole delle stagioni, fissandosi su un orario condiviso e convenzionale. Per la prima volta quindi, l’uomo si trovava a sprecare ore di luce dormendo la mattina, per poi sprecare energia (al tempo si usavano per lo più candele) per illuminare le notti buie, in attesa di riuscire a prendere sonno.
La prima persona a comprendere l’inefficienza di queste nuove abitudini fu Benjamin Franklin, una delle più grandi menti del diciottesimo secolo, che non a caso è anche autore del famoso adagio inglese:
Early to bed and early to rise,
makes a man healthy wealthy and wise

(letteralmente “Andare a letto presto e alzarsi presto, fanno l’uomo sano, ricco e saggio”).
Proprio lui elaborò una soluzione nel 1784 incitando la popolazione parigina ad adottarla: bastava spostare in avanti le lancette dell’orologio con l’arrivo dell’estate, così da svegliarsi un’ora prima, approfittare delle giornate più lunghe e risparmiare quella già scarsa fonte di energia. Ma come capita alla maggioranza delle grandi idee di un tempo, fu per lo più ignorata!
Perché questa brillante idea trovasse finalmente il successo che meritava ci volle più di un secolo, e l’aiuto di uno dei più grandi incubatori di idee della storia umana: la guerra. Infatti, nel 1907 infatti l’ora legale venne ripescata da un costruttore inglese, trovando in breve tempo terreno fertile grazie alle esigenze di risparmio energetico dettate dallo scoppio della Grande Guerra. Successivamente, venne dato il via libera all’adozione del cosiddetto “British Summer Time”, adottato successivamente anche dal resto d’Europa. Nel nostro Bel Paese, il nuovo orario estivo entrò in vigore a partire dal 1966, ma si aspetto fino al 1996 per la definizione di un calendario comune in tutta l’Europa.
Ma quali sono le conseguenze che l’ora legale ha sulle persone?
 alterazione ritmi sonno-veglia
Il ciclo del sonno subisce alterazioni – L’arrivo dell’ora legale può influenzare il sonno, alterando i cosiddetti “ritmi sonno – veglia”.
Quindi, nervosismo, ansia, mal di testa, dolori muscolari ed articolari, cattivo umore determinano un circolo vizioso: da un lato si può avvertire difficoltà ad addormentarsi e dall’altro questi fastidi andranno ad incidere sulla qualità del sonno stesso, non permettendo di riposare bene e quindi ricaricare le batterie.
Come si spiega tutto questo? in pratica, questo cambiamento improvviso nei nostri ritmi biologici provoca una sorta di “trauma biologico” a causa dell’aumento delle ore di luce che va a determinare un ritardo nella secrezione della melatonina, l’ormone del sonno. Cosa evitare di fare in questi casi? Beh, gli esperti raccomandano di non ricorrere a soluzioni esterne come i sonniferi per porre rimedio all’insonnia per non rischiare di peggiorare la situazione, ma invece, consigliano di provare con il rilassamento prima di andare a letto, con dei pratici esercizi di respirazione che inducono a rilasciare le tensioni quotidiane.
battito cardiaco
Un rischio per il nostro cuore – Il ritorno dell’ora legale può avere delle incidenze sulla s
alute del cuore
. Una interessante ricerca della University of Alabama di Birmingham (Uab) ha dimostrato che i primi giorni successivi all’arrivo dell’ora legale si verifica un aumento del 10% del pericolo di incorrere in un infarto. Si sospetta il tutto sia dovuto ad un meccanismo interno, nell’ambito del quale entrano in gioco l’orologio biologico, la privazione del sonno e le risposte immunitarie del nostro organismo.
L’umore ne risente – A causa dell’ora legale si può soffrire anche di malumore e irritabilità, con difficoltà a gestire lo stress e con sintomi che si manifestano anche a livello somatico, come la tensione muscolare. In particolare delle difficoltà potranno essere avvertire soprattutto dalle persone che già soffrono di disturbi come ansia e depressione.
alterazione umore causa ora legale
Effetto jet lag – In generale, come emerge anche da un sondaggio Codacons, metà degli italiani non è favorevole all’ora legale! Il cambio dell’ora determina anche una sorta di jet lag, cioè quella condizione clinica che si verifica nel momento in cui si attraversano vari fusi orari e che induce un’alterazione dei ritmi cardiaci. In particolare, l’effetto dell’ora legale sarebbe un jet lag della durata di sei giorni successivamente al cambio dell’ora. A giocare un ruolo fondamentale in tutto questo subentra la temperatura corporea interna: anticipando la sveglia, durante la prima settimana la temperatura corporea non raggiunge il suo livello “standard”, causando quindi stanchezza e stress.
Quindi, quali sono i consigli degli esperti?
  • Per contrastare gli effetti determinati dall’ora legale, è opportuno non esagerare con le abbuffate a tavola, bisognerebbe seguire uno stile alimentare basato su pasti leggeri.
  • A pasti leggeri bisogna associare attività fisica,  nello specifico quella aerobica può essere utile per attenuare gli effetti ormonali determinati dal cambiamento dell’ora. Nello specifico, praticare attività fisica al mattino presto, mettendo la sveglia all’alba e dedicandosi subito al movimento, potrebbe essere utilissimo per iniziare nel migliore dei modi la giornata.
  • I disturbi legati all’avvento dell’ora legale possono essere contrastati anche mediante una terapia naturale, che consiste nell’esposizione ad una luce brillante prodotta da alcune lampade apposite capaci di riprodurre una sorta di alba artificiale, che dovrebbe permettere di risincronizzare il nostro orologio interno.
  • Sicuramente, provare ad andare a letto un po’ prima nel periodo che precede immediatamente il cambio dell’ora e svegliarsi un po’ più presto del solito, aiuterà nel sentirsi “pronti” e predisposti al cambiamento di orario, permettendo ai ritmi circadiani si risincronizzarsi al meglio.
  • Proviamo ad assumere maca, un tubero originario delle Ande, che possiamo acquistare sotto forma di polvere o di estratto secco in capsule. Può essere usato come un ricostituente per adattarci ai cambiamenti di ritmo, inoltre questo prodotto è ricco di ferro e di amminoacidi e sarebbe importante usarlo per chi decide di iniziare a praticare esercizio fisico proprio in Primavera.
  • Consuma cibi ricchi di triptofano (come i carboidrati e i latticini) e magnesio (come i vegetali a foglia verde, il cioccolato fondente e la frutta secca).
  • Provare ad assumere guaranà è una ottima idea, o in alternativa, alga spirulina, per contrastare la sensazione di stanchezza mentale che può seguire al cambio stagionale e a quello dell’ora.
  • Infine, è consigliata anche l’assunzione di rodiola, considerata a tutti gli effetti un precursore della serotonina, la sostanza che induce nell’organismo il buonumore e il relax.
Non solo effetti negativi – La re-introduzione dell’ora legale rappresenta un piccolo sacrificio, per un grande risparmio, oramai lo abbiamo capito! Ma questo risparmio non si traduce solo in chilowattora (che genera un risparmio annuo pari ad 85 milioni di euro) annuali grazie all’aumento delle ore di luce disponibili, e anche se per molti di noi non è facile adattarsi al nuovo orario, è importante non dimenticare che oltre a farci risparmiare sul consumo energetico, l’aumento delle ore di luce ha effetti anche positivi sulla tua salute: l’esposizione alla luce solare infatti aumenta la produzione di serotonina, l’ormone del buonumore!
Come fare quindi per vivere al meglio il passaggio all’ora legale?
  • D’ora in poi, proviamo ad anticiparci preparandoci qualche giorno prima, anticipando appunto la nuova abitudine per trarne i benefici sulla nostra vita quotidiana e la nostra persona.
  • Proviamo ad evitare di assumere caffeina e bevande alcoliche nei giorni precedenti e successivi al cambio d’orario, queste sostanze infatti vanno ad influire ulteriormente sul nostro ciclo sonno-veglia rendendo il tutto ancora più complicato.
  • Sfruttiamo le ore di luce in più la mattina facendo attività fisica all’aperto approfittando proprio della sveglia che suonerà prima. Il nostro corpo così potrà cominciare a giovare degli effetti positivi che la luce solare ha sul nostro organismo!attività fisica all'aperto - ora legale - hepointofview

HEpointofview.com

#OraLegale #Lifestyle

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...